Tag: come pulire box doccia

Come pulire box doccia in cristallo Come pulire il box doccia in cristallo e lasciarlo splendente e trasparente? Come rimuovere il calcare? Come avere un piatto doccia sempre pulito e igienizzato? Vediamo insieme alcuni semplici indicazioni su come pulire il box doccia di cristallo.

Il box doccia è uno degli elementi più utilizzati nel bagno e richiede una corretta manutenzione per mantenere la sua bellezza e funzionalità nel tempo. La pulizia regolare del box doccia non solo ne preserva l’aspetto estetico, ma contribuisce anche a prevenire l’accumulo di calcare, sapone e muffa. In questa guida, ti forniremo semplici e efficaci consigli su come pulire vetro doccia per mantenerlo splendente.

Come pulire box doccia in cristallo?

Come sa chi si è impegnato a pulire i vetri della doccia, non è facile liberarli dal calcare per farli tornare trasparenti. Un problema comune a ogni tipo di box doccia, sia con pareti in cristallo che in materiali plastici.

Prima di iniziare la pulizia, rimuovi tutti i prodotti per la cura del corpo, i flaconi di shampoo, saponi e spugne dal box doccia. Metti da parte gli oggetti personali per facilitare l’accesso a tutte le superfici del box doccia.

Raccogli tutti gli strumenti necessari per la pulizia del box doccia, come spugne, panni in microfibra, spazzole a setole morbide e una bottiglia spray vuota. Prepara inoltre delle soluzioni di pulizia efficaci, come aceto bianco, bicarbonato di sodio, detergente per vetri o sgrassatore. Scegli la soluzione più adatta al materiale del tuo box doccia.

Questo piccolo accorgimento rallenterà di molto l’accumulo del calcare e il formarsi di quelle antiestetiche linee di calcare sulle pareti del box doccia.

Come pulire box doccia in cristallo: il calcare pulizia box doccia calcare

L’acqua che esce rubinetti delle nostre case contiene sali di calcio e di magnesio che, secondo la quantità il grado di durezza dell’acqua, agiscono in vario modo sui nostri sanitari.

Il riscaldamento dell’acqua provoca una reazione chimica e produce carbonato di calcio e magnesio, cioè il calcare. Non è infatti un caso che ci sia più calcare proprio nel box doccia, lì dove ci facciamo meravigliose docce calde.

Per rispondere alla domanda su come pulire il box doccia dal calcare possiamo rifornire il nostro armadietto dei  prodotti per pulire box doccia cristallo anti calcare, da usare sempre con prudenza perché sono tutti a base acida e possono contenere sostanze nocive, o utilizzare i vecchi rimedi della nonna che non fanno male e continuano a funzionare.

L’aceto bianco o di mele è la soluzione naturale al problema del calcare. L’acido acetico contenuto nell’aceto reagisce con il carbonato di calcio (il calcare) sciogliendolo e facendo pulizia nel box doccia.

Possiamo riempire uno spruzzino con aceto bianco o di mele diluendolo in un po’ di acqua, per poi vaporizzarlo sulle superfici incrostate. Lasciamo agire qualche minuto e poi passiamo un panno umido di aceto.

Pulire il soffione del box doccia0

L’aceto va benissimo anche per la pulizia dei soffioni del box doccia. Li svitiamo e li immergiamo in una soluzione di acqua e aceto in parti uguali e poi li lasciamo riposare per almeno un’ora o, se possibile, anche tutta la notte. Lo vedremo tornare come nuovo.

Come pulire il box doccia in plastica

Per pulire il box doccia in plastica si può tranquillamente utilizzare la soluzione di acqua e aceto usata contro il calcare e per lo sporco dei normali saponi detergenti.

Per le parti in plastica trasparenti è buona norma non utilizzare alcool che potrebbe opacizzare le superfici. Utilizza una spugna o una spazzola a setole morbide per strofinare delicatamente le superfici del box doccia. Concentrati sulle aree con accumulo di sapone o sporco. Assicurati di non utilizzare spazzole o panni abrasivi, poiché potrebbero graffiare la plastica.

Come pulire le fughe della doccia
pulizia cristallo doccia

Tra le piastrelle della doccia si accumulano facilmente sporco e muffe, con un effetto non solo antiestetico ma soprattutto nocivo per la nostra salute. Anche qui, per eliminare il problema possiamo farci aiutare dai preziosi consigli della nonna.

Qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio sciolto in acqua calda e passato con una spugna ruvida, o meglio ancora con uno spazzolino tra le fughe delle piastrelle, le farà tornare candide. Munendosi di guanti e prestando attenzione potremo utilizzare anche dell’acqua ossigenata a 130 volumi.

La candeggina è utile per sanificare le fughe e prevenire o eliminare le muffe. Riempiamo uno spruzzino di acqua e candeggina e poi lo utilizziamo sulla muffa. Facendo attenzione a proteggere le vie respiratorie, se noti la presenza di muffa nel box doccia, prepara una soluzione di acqua e candeggina (1 parte di candeggina per 10 parti di acqua). Indossa guanti protettivi e una maschera per evitare il contatto diretto con la candeggina. Spruzza la soluzione sulle aree interessate e lascia agire per alcuni minuti. Poi, strofina delicatamente con una spugna o una spazzola a setole morbide. Risciacqua accuratamente con acqua pulita per rimuovere la candeggina residua..

I rimedi naturali ci dicono come pulire una doccia molto sporca utilizzando metodi non inquinanti e non nocivi per la salute.

Contattaci gratuitamente per scoprire come pulire box doccia in cristallo

Chiama
Whatsapp