Categoria: Giardinaggio

L’ irrigazione prati erbosi, specialmente per quelli di grandi dimensioni, dovrebbe interessare tutti coloro che hanno un giardino, e in modo particolare chi gestisce:

  • campi da golf
  • centri estivi
  • centri sportivi
  • condomini residenziali
  • parchi e spazi verdi
  • ville private e comunali

Molto spesso capita di vedere in questi posti appena citati prati secchi e piante aride. Quanto è bello invece nel periodo più caldo dell’anno trovare delle oasi lussureggianti e ben irrigate?

Avere un prato e delle piante ben curate rende l’ambiente sicuramente più bello e vivibile. È possibile però che si possano annidare insetti e parassiti nei tuoi spazi verdi, sarà quindi indispensabile riconoscerli ed eliminarli rapidamente.

Tra i parassiti più comuni ci sono gli afidi, piccoli insetti che tendono ad aggredire colture, piante e manti erbosi, per questo conosciuti anche come pidocchi delle piante, in grado di colpire le parti più tenere e succhiarne la linfa vitale.

Ottieni dei prati sempre verdi

Anche un bambino sa che le piante, il manto erboso, i fiori e gli alberi hanno bisogno di acqua per vedere splendere i propri colori. Tuttavia basta vedere quanti giardini e parchi comunali o privati per comprendere quanto spesso vengano trascurate le regole fondamentali che permettono di creare un livello ottimale di umidità del suolo.

La cura del verde non può essere affidata alla sola irrigazione naturale che una volta avveniva con le piogge primaverili ed estive. Ormai gli estremismi climatici ci mettono in condizione di dover ricorrere agli impianti di irrigazione automatizzati.

Innaffiare il prato per prati erbosi sani e bellissimi

L’irrigazione del prato è il modo migliore per mantenere il prato sempre verde e perfetto: ad esempio le graminacee da prato sono costituite per il 90% da acqua. L’erba ha bisogno di assorbire le sostanza nutritive che sono presenti nell’acqua. Ipoteticamente questo assorbimento dovrebbe avvenire attraverso le radici dell’erba che lo assorbirebbe dal acqua della falda. Il problema però è che le radici dell’erba sono corte e non riescono ad attingere o ad assorbire l’acqua in questo modo.

Quindi un altro modo sarebbe ricevere acqua grazie alla pioggia che bagnando il terreno permette alle radici di assorbire l’acqua e le sue sostanze nutritive.

Una corretta irrigazione prati erbosi

orari irrigazione prato Abbiamo quindi capito che per mantenere verde il manto erboso, i giardini, i parchi in estate bisogna necessariamente ricorrere all’irrigazione. Ma ci sono delle regole da seguire in merito all’entità dell’acqua da irrigare? Ebbene si bisogna tenere conto di alcuni fattori come:

  • esposizione
  • temperatura
  • tasso di evapotraspirazione
  • tipologia di terreno
  • umidità
  • vento

Irrigazione prati erbosi: consigli utili

La cura del verde deve poter contare su una buona riserva d’acqua: per questo motivo dovremmo prendere esempio dalle formiche, che accumulano risorse in estate per stare tranquille in inverno. Per il prato dobbiamo fare l’inverso: curiamo il più possibile l’irrigazione nel periodo primaverile per preparare i nostri prati erbosi alla siccità estiva.

Se sarai generoso con il tuo manto erboso fornendogli la riserva d’acqua di cui ha bisogno già in primavera, te ne sarà grato e nel periodo secco soffrirà di meno restituendoti il favore regalandoti un bell’aspetto.

Nota bene: ogni prato ha un apparato radicale. Affinché il manto erboso diventi sano e robusto questo apparato deve ramificarsi e scendere in profondità. Un prato giovane e seminato nel periodo primaverile ha un apparato radicale ancora fragile e potrebbe non reggere al periodo estivo. Quindi per ovviare a questo problema nel periodo della primavera avrà bisogno di più acqua rispetto ad un prato meno recente. Grazie a un’irrigazione meno frequente ma con un volume o quantità maggiore di acqua si aiuta il prato a mettere radici più profonde. Curiamo quindi maggiormente l’irrigazione del prato appena seminato.

Come irrigare il manto erboso per mantenerlo verde?

La cura e il mantenimento di manti erbosi e spazi verdi è una cosa che va fatta regolarmente. Di fatto mantenere letteralmente significa “manu tenere“ (‘tenere con la mano’) e dà l’idea di tenere a una cosa e adoperarsi affinché duri a lungo. In estate particolarmente le aree verdi come parchi, campi da golf, prati che circondano piscine o laghi hanno bisogno di un’irrigazione regolare per evitare l’ingiallimento dell’erba. Come procedere quindi? Quando irrigare il prato e quanto irrigare il prato?

  • Uniformità dell’irrigazione: è importante che l’impianto di irrigazione sia progettato in modo tale da distribuire l’acqua in maniera uniforme. Se così non fosse il rischio sarebbe quello di ritrovarsi con un manto erboso a chiazze verdi e gialle.
  • Attenzione alla quantità d’acqua: l’acqua deve essere abbondante. Gli esperti consigliano una quantità d’acqua tale da penetrare nel terreno per almeno 15-30 cm. Questo serve a far sì che la riserva d’acqua sotterranea venga reintegrata costantemente in modo tale da mettere le piante e l’erba in condizione di superare l’arsura estiva. Inoltre in questo modo le radici erbose si irrobustiscono perché sono costrette ad allungarsi e a penetrare nello strato più profondo del terreno. In questo modo non solo saranno più stabili ma anche la crescita del prato risulterà migliore.

Quando e quanto irrigare i prati erbosi in estate?

  • irrigazione prato estate Irrigazione artificiale: in linea generale si consiglia di partire da aprile fino a settembre. Dipende anche dalla zona in cui si vive ed è abbastanza logico intuire che chi vive nel Sud Italia inizierà senz’altro prima a irrigare i propri spazi verdi rispetto a chi vive nel Nord Italia, dove le piogge sono più frequenti in primavera
  • Orario di irrigazione: il consiglio migliore è di irrigare la mattina molto presto, mai oltre le 9 nel periodo estivo. Perché è sconsigliato fornire acqua nelle ore più calde? Perché si andrebbe a creare un situazione chiamata “effetto lente”. Praticamente sotto al sole, sulla la superficie fogliare dell’erba bagnata, si formano delle bruciature o scottature. Ecco perché è meglio irrigare quando il sole non è ancora troppo forte e caldo
  • Quanto irrigare? Il manto erboso ha bisogno ogni giorno dai 4 ai 6 litri di acqua per ogni metro quadro. Se non vuoi irrigare ogni giorno puoi anche farlo ogni due o tre giorni, ma a questo punto devi fornire al tuo metro quadro di prato 10 litri di acqua

Nota importante: irrigare abbondantemente sì, ma non inondare il tuo bel prato verde! Esagerare è controproducente in ogni situazione, e questo vale anche quando ti occupi dei tuoi spazi verdi.

Contattaci gratuitamente per l’ irrigazione prati erbosi

Prati erbosi e cura del verde: dove interveniamo

Scopri tutte le zone di Roma dove possiamo intervenire con i nostri servizi professionali: contattaci gratuitamente, raggiungiamo ogni zona della provincia.

Roma Nord

Roma Centro

Roma Sud

Roma Est

Roma Ovest

Provincia di Roma

Litorale Romano

Castelli Romani

La sistemazione giardini a Roma è uno dei servizi di punta di 100Mani srl: da anni ci occupiamo di giardinaggio in tutta la provincia di Roma, offrendo servizi professionali a prezzi imbattibili. La sistemazione dei giardini per noi è fondamentale: contattaci gratuitamente per avere maggiori informazioni.

Un giardino ben curato è un tesoro. È un luogo in cui puoi rilassarti, connetterti con la natura e godere di momenti di serenità. Tuttavia, nel corso del tempo, molti giardini possono diventare trascurati a causa di vari motivi, tra cui il tempo limitato, la mancanza di conoscenze specialistiche o semplicemente cambiamenti di gusti personali. Quando il tuo giardino non rispecchia più la tua visione o le tue esigenze, è il momento ideale per considerare un servizio di sistemazione del giardino.

Sistemazione di giardini a Roma

Sistemazione di giardini La manutenzione delle aree verdi, siano esse piccole aiuole condominiali o giardini pubblici, ha bisogno di una costante attenzione, ma soprattutto di conoscenze tecniche e pratiche di giardinaggio, oltre a investimenti in attrezzature adatte. Tutto ciò implica tempo da mettere a disposizione per questo lavoro. Inoltre, la metodologia del lavoro da eseguire sull’area varia in base al risultato che si vuole ottenere e all’estensione dell’area stessa.

Infatti una piccola aiuola senza piante e fiori, dove si debba curare solo il manto erboso, prevede un lavoro totalmente differente rispetto a quello per un giardino condominiale o un piccolo orto botanico comunale o privato. Che si tratti di aree verdi private o pubbliche, ti consigliamo di rivolgerti a un’impresa di giardinaggio: solo una ditta specializzata come 100Mani srl può garantirti dei risultati ottimi. Ecco i nostri servizi principali:

Il nostro approccio alla sistemazione del giardino è basato sulla collaborazione. Insieme a te, progettiamo un piano che rispecchia la tua visione e le tue esigenze. I passaggi chiave del nostro processo includono:

  1. Consultazione Iniziale: Iniziamo con una consultazione iniziale per comprendere i tuoi desideri, gusti e obiettivi. Condividi con noi la tua visione e il tuo budget.
  2. Progettazione Personalizzata: I nostri esperti progettisti del paesaggio creeranno un piano su misura per il tuo giardino, tenendo conto di ogni dettaglio, dalle piante alla pavimentazione, dai sistemi d’illuminazione alle strutture.
  3. Esecuzione del Progetto: Una volta approvato il progetto, il nostro team altamente qualificato si occuperà dell’implementazione. Questa fase include la preparazione del terreno, la posa delle piante e la realizzazione di qualsiasi struttura o elemento decorativo previsto.
  4. Consegna del Tuo Nuovo Giardino: Alla fine, ti consegneremo il tuo nuovo giardino, pronto per essere goduto e ammirato.

Sistemazione giardini: la manutenzione

Chiaramente che sia un’area verde molto estesa o una piccola aiuola, oppure che sia un piccolo giardino privo di piante e fiori, o un’area con una vasta varietà di piante, c’è sempre da affrontare un lavoro comune a qualsiasi tipologia di area verde, che consiste nella manutenzione del giardino. Infatti quest’ultimo è uno dei lavori più comuni, che spesso sembra il più semplice, ma che invece ha bisogno di una continua attenzione e competenze tecniche al riguardo.

roma manutenzione verde Bisogna infatti saper riconoscere la piante infestanti e sapere come eliminarle, bisogna conoscere i tempi di ricrescita dell’erba, e saper scegliere in base al tipo di terreno quale erba seminare oppure se optare per un prato pronto a rotoli. Inoltre periodicamente il manto erboso andrà accorciato al giusto livello, prestando accurata attenzione agli angoli e alle zone laterali dell’area stessa.

Manutenzione giardini: l’irrigazione

Per una cura ottimale della manutenzione aree verdi, bisogna inoltra progettare un impianto di irrigazione fatto su misura per le tue esigenze. È impensabile pensare di irrigare l’area manualmente, sopratutto se è un’area ben estesa. Per svolgere questo lavoro alla perfezione, bisogna non solo conoscere i tempi giusti e le quantità di acqua adatte per l’irrigazione, ma bisogna far riferimento anche ad altri fattori, come la tipologia del terreno, (se terriccio comune, argilloso, ricco di pietre eccetera), l’esposizione giornaliera alla luce, le pendenze, il sistema di drenaggio del terreno e il clima.

Insomma, progettare un sistema di irrigazione ottimale non è una cosa semplice e adatta a tutti, ma anzi un lavoro da affidare a chi è un esperto nel settore. Inoltre l’impianto di irrigazione, una volta progettato, va costruito con una necessaria ed essenziale pignoleria e precisione, va mantenuto operativo e bisogna continuamente intervenire in caso di malfunzionamenti dell’apparato.

Studio del drenaggio del terreno

Chiaramente, la stessa importanza che bisogna dare all’irrigazione del terreno bisogna necessariamente darla al suo sistema di drenaggio. Infatti la crescita delle piante, e la cura ottimale di un’area verde, è un connubio tra irrigazione e drenaggio. Infatti, un sistema di drenaggio non perfetto in base all’esigenza, può causare ristagni d’acqua, pericolosi per la salute delle radici delle piante e per la giusta stabilità e consistenza del terreno. Anche il sistema di drenaggio prevede un accurato studio del terreno stesso, delle pendenze, della tipologia di terreno e della quantità di luce a cui esso è esposto ogni giorno.

Manutenzione delle siepi: un servizio in più

Se vi sono presenti piante di tipo cespuglioso, adatte alla creazione di siepi, la loro manutenzione sarà un lavoro da svolgere in modo continuativo e accurato. Infatti avere una siepe e non saperla potare non solo avrà un risultato antiestetico, ma si incorrerà nel procurare problemi riguardo la crescita e lo sviluppo ottimale della pianta stessa.

I vantaggi della sistemazione giardini

  • sistemazione giardino Rinnovo Estetico: Uno dei principali vantaggi della sistemazione del giardino è il rinnovo estetico. Un giardino ben progettato e curato può trasformare completamente l’aspetto della tua proprietà, rendendola più attraente e invitante.
  • Funzionalità Migliorata: La sistemazione del giardino può migliorare notevolmente la funzionalità dello spazio. Con la giusta progettazione, il tuo giardino può diventare un luogo ideale per il relax, il gioco dei bambini, il barbecue o persino la coltivazione di ortaggi e piante aromatiche.
  • Risparmio di Tempo ed Energia: Lavorare in un giardino trascurato può richiedere molto tempo ed energia. La sistemazione del giardino può semplificare la manutenzione e ridurre lo sforzo richiesto per mantenerlo in ottime condizioni.
  • Aumento del Valore della Proprietà: Un giardino ben curato non solo migliora la qualità della tua vita, ma può anche aumentare il valore della tua proprietà. Un giardino accattivante è un vantaggio per la vendita o l’affitto della casa.

Contattaci gratuitamente per un preventivo gratuito!

Sistemazione di giardini: dove interveniamo

Scopri tutte le zone di Roma dove possiamo intervenire con i nostri servizi professionali di sistemazioni giardini: contattaci gratuitamente, raggiungiamo ogni zona della provincia.

Roma Nord

Roma Centro

Roma Sud

Roma Est

Roma Ovest

Provincia di Roma

Litorale Romano

Castelli Romani

Avere un meraviglioso giardino e non curarlo è inutile: l’acqua è la sua prima fonte di nutrimento. Chi è incaricato di occuparsi del mantenimento di un prato dovrà necessariamente pensare a come innaffiarlo. Tuttavia quest’operazione è complicata dall’ampiezza delle aree da gestire e dalla mancanza di tempo.

100Mani srl da anni si occupa di servizi di giardinaggio in tutta la provincia di Roma: scopri tutti i nostri servizi contattandoci gratuitamente.

Irrigazione Roma: progettiamo impianti efficienti

Suggeriamo una soluzione su misura per tutti: la progettazione di impianti d’irrigazione Roma in giardini privati e condominiali. Noi di 100Mani srl offriamo una soluzione per i vostri giardini. Ciò che conta è la grandezza: di quanti metri quadri dovete occuparvi? Noi saremo lieti di spiegarvi l’operatività nella progettazione e installazione.

Impianti di irrigazione Roma: il fuoriterra

irrigazione giardino Progettare un impianto d’irrigazione fuoriterra è uno dei sistemi più utilizzati. Sia per la semplicità del meccanismo, sia per la versatilità: è idoneo per il prato e per specifiche piante. La nostra azienda ha a disposizione delle soluzioni che possono rendere ancora più pratico e utile l’impianto in questione. Come funziona?

L’acqua viene trasportata attraverso un tubo flessibile con un diametro di diverse proporzioni, di solito è di una dimensione proporzionale alla distanza da coprire e all’acqua stimata. Nei giardini di medie dimensioni, privati o condominiali, è sufficiente un tubo di 14 mm. Diametri più grandi servono qualora la superficie da annaffiare sia ampia e con una bassa pressione del rubinetto. Vediamo i diversi tipi di irrigatore fuoriterra:

  • Irrigatore oscillante

Gli irrigatori oscillanti sono utili per la copertura di superfici rettangolari ove sia prevista l’innaffiatura di specifiche aree. Le zone da irrigare possono essere selezionate di volta in volta mediante apposito selettore. L’effetto che si ha sul prato è molto simile a quello di una pioggia: il braccio, oscillando, spruzza delicatamente l’acqua verso l’alto, la quale precipita dolcemente sul giardino. Si può perfezionare con un optional che consiste nell’automatizzazione, così è possibile programmare un’innaffiatura costante e nell’orario predefinito. Non sarà più necessaria la presenza in casa per irrigare il giardino.

  • Irrigatore a battente

L’irrigatore a battente è indicato per chi deve gestire spazi vasti e aree verdi estese su più punti. Garantisce, infatti, un getto d’acqua molto lungo e può persino essere montato su puntali, treppiedi o altri accessori da giardino. I nostri irrigatori a battente sono dotati di martelletti in grado di rompere il flusso (getto) d’acqua, consentendo una distribuzione uniforme. La ghiera, invece, aiuta a selezionare le aree da sottoporre a precisa irrigazione. Questa tipologia è molto utile anche in caso di campi agricoli da coltivare: una scelta di questo tipo avrà anche dei risvolti di tipo professionale in caso di aziende agricole.

  • Irrigatore rotante e statico

Collegare un irrigatore al tubo è un sistema ideale per annaffiare il giardino. In uno di normali dimensioni, magari privato, può essere sufficiente l’irrigatore statico. Presenta più ugelli, o anche uno solo, e l’acqua fuoriesce da questi fori con un getto naturale. La resa è ottimale soprattutto per le consuete pressioni domestiche. Quelli a braccia rotanti hanno sempre degli ugelli però sono orientabili e consentono di regolare sia la pressione dell’acqua, sia l’ampiezza della superficie da innaffiare. La sua utilità quindi dipende dall’ampiezza dell’area e dalla pressione dell’acqua.

Progettazione impianto irrigazione fuoriterra

centraline irrigazione 100 Mani è sempre attenta a fornire un servizio efficiente a 360°, per questo motivo vogliamo illustrarvi alcuni piccoli trucchi da non sottovalutare se optate per quest’impianto. Come accennato sopra, l’irrigazione fuoriterra è idonea sia per i giardini condominiali sia per quelli privati, ciò che bisogna valutare è la superficie netta. In ogni caso vi sono degli accessori e accortezze che vi torneranno utili per il buon funzionamento dell’impianto stesso:

  • I tubi da giardino devono essere di dimensione idonea all’impianto e al sistema che devono supportare
  • Prese e raccordi sono di enorme importanza: proprio per il collegamento dell’acqua servirà un raccordo con il tubo e una presa per il rubinetto
  • Gli avvolgitubo sono necessari per garantire il mantenimento dei tubi in condizioni ottimali e più a lungo; altrimenti possono andare incontro a deterioramento precoce
  • Bisogna sempre avere a disposizione lance e pistole per le piccole operazioni d’irrigazione manuale (extra-impianto): esistono lance a pistola e lance a doccia, e sono tutte regolabili nel getto

Progettare un impianto di irrigazione: il metodo a goccia

L’irrigazione a goccia è, in realtà, suggerita per la cura di orti e piante. Non è raro però che particolari giardini privati, ma soprattutto condominiali, presentino una quantità di piante o aiuole da curare. In questi casi potrebbe essere consono l’impianto a goccia.

Noi di 100 Mani lo progettiamo in modo semplice e sartoriale in base alle dimensioni del prato da curare. Una volta stabilito il cosiddetto punto base collochiamo la centralina programmata per l’irrigazione che stabilisce l’irrigazione giornaliera. L’acqua riceve l’impulso dalla centralina e si diffonde attraverso i gocciolatori con flussi regolari e costanti. Se nel giardino vi sono piante e fiori particolari, si può regolare la dovuta quantità d’acqua occorrente.

Realizzazione impianti di irrigazione per il giardino: i microirrigatori a goccia

A meno che non si stia parlando di piante in vaso o di un orto, se il sistema è previsto per i giardini, è fondamentale scegliere il corretto microirrigatore. In un normale giardino ove siano presenti arbusti di medie dimensioni, piante e fiori, è possibile installare microirrigatori da 90 fino a 360 gradi. Meglio utilizzare quelli a striscia, se le superfici del giardino sono lunghe e piuttosto strette, accade spesso nelle aree verdi condominiali.

I micronebulizzatori offrono un delicatissimo getto d’acqua, ideale in prati con fiori particolari. Noi di 100 Mani suggeriamo sempre un microirrigatore rotante a 360° per i grandi giardini con aiuole, privati e non.

Vantaggi e suggerimenti per l’impianto a goccia

Il vantaggio primario è certamente quello relativo al risparmio di acqua e tempo. Un bel connubio se pensiamo al fatto che quest’impianto vi farà risparmiare moltissimo tempo nella gestione stessa e moltissima acqua nel pieno rispetto della natura.

impianto irrigazione È un problema sia la troppa irrigazione, sia la scarsa irrigazione: l’impianto a goccia risolve il problema e 100 Mani non può che aiutarvi a farlo nel migliore dei modi.

Contattaci per l’irrigazione del giardino: 100Mani è in grado di fornirti le tabelle indicative che vi aiuteranno a rispettare le modalità e le quantità di gocciolamento in base alle piante presenti nel giardino, al clima nella vostra zona e al tipo di terreno, se argilloso o più sabbioso. I nebulizzatori da giardino, poi, sono un validissimo aiuto per avere un prato sempre verde e sano.

Prima dell’inverno è importante prendersi cura dell’impianto togliendo la batteria, scollegando il programmatore dall’apposito rubinetto e riponendo il tutto in luoghi riparati. Prima del riutilizzo (in primavera), è sempre meglio lavare delicatamente gli sgocciolatori per ottenere da loro la massima efficienza.

Irrigazione Roma: perché scegliere 100 Mani

Per progettare e installare un impianto di irrigazione è necessario contattare dei professionisti esperti nel settore, prima di tutto perché bisogna tracciare dei solchi, preparare il terreno e studiare per bene la disposizione. Inoltre è importante che chi si occuperà di questo progetto conosca alla perfezione le tecniche più all’avanguardia e i migliori impianti sul mercato. Scopri di più su tutti i servizi che possiamo dedicarti.

Contattaci gratuitamente

Irrigazione Roma: dove interveniamo

Scopri tutte le zone di Roma dove possiamo intervenire con i nostri servizi professionali: contattaci gratuitamente, raggiungiamo ogni zona della provincia.

Roma Nord

Roma Centro

Roma Sud

Roma Est

Roma Ovest

Provincia di Roma

Litorale Romano